CONCERTANGO

Solis String Quartet & Gianni Iorio in “CONCERTANGO

E’ vero che in questi ultimi anni la musica del grande maestro (Piazzolla) è entrata di diritto nell’olimpo della musica classica ma è anche vero che c’è stato uno sfruttamento eccessivo ed improprio causandone non un piccolo inflazionamento.
Con questa consapevolezza, Gianni Iorio e i Solis String Quartet si sono accostati alle composizioni di Piazzolla con ammirazione profonda: il desiderio di far riemergere da quelle note lo stile originale del maestro di Buenos Aires, ha fatto si che l’ensemble intraprendesse uno studio meticoloso e mirato per evincere il giusto linguaggio e il complesso fraseggio della sua musica.
Considerato il più importante musicista di tango della seconda metà del XX secolo, il “rivoluzionario” maestro argentino, nato a Mar del Plata da genitori di origini italiane, seppe rinnovare il tango grazie alla tenacia e al talento creativo di cui era dotato e alla sua formazione artistica con maestri di alto rango quali Alberto Ginastera e Nadia Boulanger.
Il suo “Nuevo Tango” è ben diverso dal tango tradizionale perché incorpora elementi presi dalla musica jazz e fa uso di elementi musicali appartenenti alla musica classica europea e di dissonanze e ritmi che richiamano l’opera innovatrice e contemporanea di compositori predecessori come Stravinsky e Bartòk.

On stage:
Gianni Iorio – Bandoneon
Vincenzo Di Donna – Violino
Luigi De Maio – Violino
Gerardo Morrone – Viola
Antonio Di Francia – Cello